Eww that’s GROSS!

10154569_10203751357293229_692225763_n

Chiunque abbia compiuto l’errore di chiedermi ‘Come va in Inghilterra’ sa bene quanto mi lamento del cibo locale.
{E di tutto il resto, pure. Quando sono grumpy} {…spesso, quindi}
Le verdure acquose. Il pane plasticoso. Le zuppe pomodorose. I dolci iperzuccherosi. {Il pesce, buono. Cavoli, il pesce é proprio buono}
Ma per conoscere, e per soffrire veramente, bisogna andare nel dettaglio. E io sono andata nel dettaglio per voi e per riproporvelo. Perció, preparate il catino: l’altra sera, mentre giravo alla ricerca di un dolcino (surprise, uh?) ho deciso di scattare qualche foto per rendervi partecipi di quello che si trova in un supermercato qualunque. Prego. Spero che non abbiate ancora cenato.

NB: Ho deciso di saltare a pie’ pari tutti i tentativi di imitazione del cibo italiano, perché se no si vince facile. Quindi tutti gli articoli di seguito sono marcatamente British!

  • Garlic paste, o garlic puree. La mettono o v u n q u e. Ma soprattutto nelle zuppe fresche, che di conseguenza diventano rifiuti tossici. Ormai ho imparato a scansire con lo sguardo gli ingredienti di qualsiasi cosa per individuare questa mia nemesi, che se penetra nel mio organismo mi tiene sveglia due notti. Con gli incubi20140222_194136
  • Mint jelly. Gelatina di menta? ’nuff said. (Attenzione: non serve per i dolci ma per accompagnare i piatti di carne) Ammetto il bias, a me la menta non piace neppure nel dentifricio. Ma l’idea di accostarla a una bistecca mi fa proprio piegare in due dai conati.
    20140222_200539
  • Jelly (quella dolce): l’amica di grandi e piccini! Un amalgama di colla di pesce e coloranti in cui talvolta resta intrappolato un pezzetto di frutta. Per sbaglio. Questa é veramente una cosa tradizionale per loro, ce ne sono di ogni tipo, incluse quelle low fat (10 calorie di scarti industriali) e quelle di Peppa Pig (juro)20140222_194910NB: con la jelly ci fanno anche il trifle, che fa poco poco schifo pure lui. 20140222_194434
  • Pickled eggs. Sissignori. Adesso cominciamo con la roba seria: quelle sopra sono quasi preferenze personali, ma a nessuno nel pieno delle sue facoltá mentali verrebbe in mente di tirare fuori un uovo da un barattolo, no? Io credevo esistessero solo in televisione, invece eccole qui in tutta la loro gloria, accanto ai sottaceti.20140217_182137
  • Mincemeat. {Mince-dio-mi-salvi-meat} Infida: normalmente si nasconde bene, preferibilmente nelle mince pies, che sono delle tortine che si mangiano sotto Natale in UK. Se mi conoscete sapete con quanta gioia posso accogliere l’annuncio ‘Ti ho portato un dolcino di Natale tipico da assaggiare!’; per l’orrore che si é dipinto sul mio volto, non ci sono parole.
    Nonostante il nome ingannevole, non sono carne; sono una roba dolciastra indefinibile che contiene della frutta sotto sciroppo e essiccata. Ma non é neanche dolce, anzi ha delle parti salate. Indefinibile
    20140222_194952
  •  Meat pies. Queste sí hanno la carne. Di provenienza svariata e sempre misteriosa. Sono un po’ come la roulette russa dei cibi, non sai che ti tocca. {Ratto di Tamigi, ratto di Tamigi}
    20140222_195550
  • Spread. Si guadagnano un posto alto per il fatto di essere probabilmente la cosa piú malsana della lista. Frutto dell’oscena unione dei piú infami conservanti con i grassi piú polinsaturi in circolazione, sono fatti per attaccarsi direttamente alle vostre arterie e foderarle come tappetini di astrakan. La parte migliore: li pubblicizzano pure come alternative sane all’olio d’oliva (extravergine non hanno idea di cosa voglia dire qui)20140222_195936
  • Crumpets. Queste, come potrete notare dalla foto, sono state fotografate direttamente nella mia cucina. La ragione é semplice: ero curiosa. Volevo inserirle nella lista, ma volevo anche l’esperienza di prima mano (ah, lo spirito della ricerca…). L’ho fatto, e: é come infilarsi in bocca una spugna per i piatti. Giuro. Consistenza: spugna. Aspetto: spugna. Sapore: Spugna?20140222_202159
  • Gelatina di anguilla. Cavoli, solo £2.39, ne prendo tre!1558379_10203710804639438_1523008696_n 
  • Formaggino all’ananas. Non si capisce bene perché, ma gli inglesi l’ananas lo mettono sempre nei posti sbagliati: sulla pizza o nel formaggio. Gente, io l’ananas lo reggo giusto giusto nella macedonia. Invece no. Loro nel formaggio in fiocchi. Poi fanno anche il cheddar coi frutti di bosco o con l’albicocca, é proprio una mania.1926668_10203710804519435_1553265173_n
  • Bonus: va bene, prima del vincitore una cosa italiana la voglio mettere, ma solo perché la usano un po’ come e quando pare a loro, in maniera fantasiosa: la crema per fare le lasagne (non besciamella: white sauce. Io non l’ho assaggiata ma Tim sí e ancora adesso si nasconde la faccia tra le mani quando lo racconta)
    20140221_205830
  • Il vincitore assoluto: HAGGIS. Potreste non averlo mai sentito nominare: lo haggis é un piatto tipico scozzese, un insaccato di pecora con dentro polmoni, cuore e fegato, cipolla, grasso di rognone; speziate il tutto, cuocete nello stomaco della bestia e voilá! Tutti a tavola. Insomma, fa abbastanza schifo a sentirlo, ma a vederlo é peggio. Il che chiaramente fa sí che mi venga voglia di provarlo. Apparentemente i sudditi della regina stanno avendo un ritorno di fiamma per questa delizia che ricompare piano piano nei supermercati (questa foto é stata scattata da Waitrose, un supermercato piuttosto di lusso dove normalmente si trovano delle cose buone davvero!).
    10001514_10203710805399457_906291866_n

Impressionati? Queste sono solo alcune delle cose che si vedono girando per un supermercato inglese. Come ho detto, mi sono astenuta dai prodotti simil-italiani… E persino tra quelli che vi ho proposto qui, ho dovuto fare selezione. Avevo troppe foto.
Adesso sono curiosa, non é che anche in Italia si trovano schifezze di tal livello e io non me ne sono mai accorta?

Advertisements

16 thoughts on “Eww that’s GROSS!

  1. no…non ci sono..per nostra fortuna
    Prepara lista di piattini italiani che la tua mamma saccheggia i nostri di supermercati e non…
    ps: la cucina inglese è la cosa che patisco quando vengo a trovarti ed è pari solo al dispiacere di quando ti lascio per ripartire :))))

  2. vabeh ma non pensare che la germania non dispensi perle del genere…la prossima volta che vado al supermercato ti mando qualche foto eheheh 🙂 marts

  3. Omioddiooo, veramente il supermercato degli orrori! 😀
    Sarà che vado in un market piccolino, ma qui in Canada ancora non ho visto tutte queste stranezze.
    Giusto nel reparto surgelati trovi cose assurde, e le pizze sono piene di tutto e di più!

  4. Ma noo i crumpets sono buoni, ma li devi toastare e metterci sopra lo spread burroso e la marmellata! La finta besciamella l’ho usata una volta ed e’ del tutto accettabile. E cos’hai contro l’haggis dai, e’ buono, giurin giuretta.

    1. Ma infatti l’haggis ha una fascinazione morbosa su di me… lo vorrei provare quando vengo in Scozia 😀 sui crumpets invece non posso essere persuasa. Ah-ah. Spugna spugna spugna.
      😉

    1. Oggi il mio capo mi ha detto: quando si è a un tavolo con degli americani, si può star certi che ti parleranno di soldi; ma gli italiani tirano fuori discorsi di cibo con una naturalezza incantevole…

      1. Verissimo! A me l’ha fatto notare il mio ragazzo, ed effettivamente stiamo sempre a parlare di mangiare tra italiani. Specie in vacanza o in situazioni di relax. E cosa facciamo oggi a pranzo (ma son le 10…) e non vi va una merendina, e cosa facciamo per cena (ma son le 16…) e via così 😀 ed è contagioso! Quando anche l’iberico moroso ha cominciato a chiedere “cosa mangiamo DOMANI?” ho capito che non c’era salvezza…

  5. Okay so I don’t exactly speak Italian, but I get your drift here. I have two things to say: how dare you put mincemeat on there, it’s delicious! 😉 and secondly: omg that eel. I know it’s historically British etc, but it looks so gross! But maybe that doesn’t count since I’m a vegetarian 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s