Il cerchio delle lingue

Oggi ripassavo neogreco in vista dell’inizio del nuovo corso, e mi sono resa conto che ho un cerchio delle lingue straniere. A me non piace dire quante lingue conosco perché anche se adoro impararle non mi sento proficient in nessuna. Persino in italiano ho il talento per la scrittura di un macaco. Ma le lingue mi hanno sempre divertita, perché sin da bambina le ho considerate chiavi di lettura della realtá.
E quindi, ragionavo.

Quando mi manca la parola in greco antico, naturalmente, mi viene in latino.
Quando mi manca in latino di solito mi viene in italiano.
Anche in spagnolo, che non lo studio da quattro anni ormai.
Quando non mi ingarbuglio in italiano non c’e’ speranza, tranne rare volte in cui riesco a trovare la parola in inglese.
In francese scrivevo spesso con lo spelling inglese (con grande ilarita’ degli Strasburghesi), ma adesso ogni tanto mi vengono fuori i gallicismi in inglese.
Ca va sans dire che quando parlo tedesco uso parole in inglese. O latino, 
go figure.
E sorpresa delle sorprese, adesso che sto studiando greco moderno mi vengono subito alle labbra le parole tedesche che non so quando devo parlare la lingua giusta – oppure, ovviamente!, in greco antico.

E il cerchio si chiude.
1045225_10203848993334069_8975751361989495638_n
Le mie ultime fissazioni sono che voglio imparare un po’ di BSL (British Sign Language), o di azero.
Certo che pero’ anche il danese…
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s