Saggio di estate svizzera

 IMG_4160 - Copy

In famiglia, ci vuole ben altro che un po’ d’acqua per fermare una gita. Un po’ che i miei sono troppo buoni, un po’ che io sono come i cani da tartufo, ma con i manoscritti, e un po’ che una mostra che si chiama Pecora per l’eternita’ non si puo’ non vedere.

Sankt Gallen poi e’ graziosa di quella grazia della Svizzera del nord, anche con 13 gradi a meta’ agosto.

IMG_4170 - Copy

{Volevo fare il cavallo ma mi hanno detto che ero un pedone}

IMG_4182 IMG_4184 IMG_4188

La mostra: carina, anche se mi delude sempre il modo che hanno i curatori di parlare ai visitatori, come se la storia medievale e moderna debba essere una cosa per gente noiosa, senz’altro non per i bambini, e i manoscritti da mostrare sono sempre quelli coperti di oro e colori. Per chi fa storia sociale e culturale come me, l’impressione e’ sempre quella di appiattimento del fattore umano.

Oh, meno male che sono una guida fenomenale.

Ma comunque il bit che mi e’ piaciuto di piu’, in cui mi sono sentita coccolata come non mai (al punto che l’abbiocco ha colpito potente un paio di volte), e’ stato il viaggio a slalom sul Reno gonfio, in mezzo alle nuvole che in otto ore si sono aperte per due minuti netti.

IMG_4199 IMG_4205 IMG_4212IMG_4155 - Copy

Advertisements

One thought on “Saggio di estate svizzera

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s